Dallo Startup Weekend Milano alla Silicon valley, l’esperienza di Ofree

Ciao startupper!

In attesa del prossimo Startup Weekend Milano (10-11-12 maggio 2019), abbiamo ricontattato i vincitori dell’edizione 2018, Matteo Albrizio e Nicolò Santin, per sapere come hanno portato avanti l’idea di Ofree. Ecco che cosa ci ha raccontato Nicolò.

Che cos’è Ofree?

Ofree è un’App che dà accesso a un catalogo di “advergame”, giochi creati da aziende al fine di promuovere i propri prodotti e servizi. Al termine di ogni partita, l’utente riceve un gettone digitale dotato di valore economico, che può devolvere a una organizzazione non profit di sua scelta. La piattaforma rappresenta quindi un’occasione “win-win-win” per i tre attori coinvolti: l’azienda crea engagement attorno al suo brand – secondo le logiche della gamification – e dà visibilità alle sue azioni di CSR; l’organizzazione non profit riceve donazioni dirette; il giocatore si diverte e può donare senza mettere mano al portafoglio.

Come è nata questa idea?

Tutto è iniziato da un’idea ambiziosa, forse più un sogno: permettere alle persone di convertire il tempo trascorso giocando ai videogiochi in donazioni agli enti non profit. Ci sono oltre 2 miliardi di persone che giocano ai videogiochi.

Ho scritto la mia tesi di laurea magistrale in Economia e gestione delle aziende presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia proprio su questo argomento ed il risultato è stato un elaborato di 700 pagine e oltre 2000 risposte al questionario.

Ho poi deciso di provare a trasformare questa idea in una startup, ma mi sono reso conto subito che l’idea vale solo l’1%. Quello che conta veramente è il team che lavora sull’idea, la validazione di questa idea e soprattutto la sua esecuzione.

Per questo ho iniziato a cercare persone che mi potessero aiutare e si è creato un primo team di lavoro. Abbiamo cominciato con delle startup competition, e la prima è stata proprio Startup Weekend Milano 2018, dove abbiamo conquistato il primo posto.

Startup Weekend Milano 2018 Ofree
Matteo Albrizio e Nicolò Santin ricevono il primo premio a Startup Weekend Milano 2018

 

Che cosa vi ha dato Startup Weekend e perché è utile partecipare?

Startup Weekend non è utile, è fondamentale per dare il via a una propria idea. Non esagero nel dire che è stato uno degli eventi di startup che più mi è piaciuto, perché ho imparato molto e ho stretto delle vere amicizie.

LEARN – Degli elementi di grande valore e ispirazione sono gli speech dei guest e i momenti di confronto one-to-one con i mentor. Si può imparare davvero tanto, credetemi.

NETWORK – Si entra in contatto con persone vicine a te per interessi, con cui dare vita ad amicizie costruttive o a partnership lavorative. Si ha anche l’opportunità di conoscere mentor e guest invitati dagli organizzatori: un mix di apprendimento e networking davvero difficile da trovare in altri eventi.

STARTUP – Puoi raccontare la tua idea a un pubblico e ricevere dei feedback. L’insistenza dei mentor sulla validazione del progetto ci ha fatto capire quanto fosse importante validare sul mercato la cosiddetta product-market fit, un fattore che in America conta più di qualsiasi altra cosa.

Che cosa è successo dopo la vittoria a Startup Weekend Milano 2018?

Ad agosto abbiamo conosciuto Paolo Ganis (CEO di Clairy), che poi è diventato il nostro advisor, e ad ottobre è arrivata la chiamata per Plug&Play Tech Center, uno dei maggiori acceleratori di startup al mondo, con la sede centrale in Silicon Valley. Avevamo iniziato una raccolta fondi online per andare a San Francisco ma con la vittoria del Premio Nazionale Innovazione ICT non è stata più necessaria e così l’abbiamo sospesa.

Abbiamo portato avanti la nostra idea e non ci siamo arresi al primo ostacolo. Oltre alla motivazione, sicuramente anche l’aver validato la nostra idea con un beta test ci ha dato credibilità. Il ragionamento fatto è stato quello del “done is better than perfect” e per questo motivo abbiamo preferito lanciare una piattaforma molto semplice ma che ci permettesse di dimostrare che c’erano aziende disposte a pagare e utenti disposti ad utilizzare il nostro prodotto.

Matteo Albrizio Nicolò Santin Ofree
Matteo Albrizio e Nicolò Santin a San Francisco

 

E ora che cosa state facendo?

A dicembre abbiamo costituito la società ed è entrato anche un primo business angel. Attualmente stiamo terminando il percorso in Plug&Play in Silicon Valley. In questi tre mesi ci siamo concentrati soprattutto sul networking e sullo sviluppo e i primi test del prodotto, che lanceremo in Italia proprio a maggio. Attualmente lo stiamo testando qui in Silicon Valley e con un gruppo selezionato di beta tester italiani.

Quando vi rivedremo in Europa?

Dal 10 al 12 maggio saremo a Startup Weekend Milano e dal 16 al 18 marzo parteciperemo al Vivatech a Parigi, avendo vinto il Revolutionary Pitch: A Ticket to the Moon promosso da parte di Cariplo Factory, GrowIt Up e Startupitalia!.

Qualche consiglio per i partecipanti del prossimo Startup Weekend Milano!

  • Riposatevi per bene i giorni prima dell’evento perché sono tre giorni super intensi!
  • Preparatevi sui mentor e approfittatene: fate loro tutte le domande che potete. Non vi capita tutti i giorni di avere persone come loro a pochi centimetri da voi.
  • Sforzatevi di conoscere più persone possibile.

Dei consigli per chi vuole fare startup: non tenersi l’idea per sé, trovare un modo facile e veloce per validarla, non mollare e partecipare a Startup Weekend Milano!


Che aspetti?

Segui i consigli di Nicolò e iscriviti per partecipare al prossimo Startup Weekend Milano!

Info e biglietti qui

Save the date: 10-11-12 maggio 2019. Ti aspettiamo 🙂