Le idee vincitrici del primo Startup Weekend Brindisi

Si è tenuta ieri pomeriggio presso Palazzo Guerrieri di Brindisi la Sfida delle Idee, una competizione a colpi di presentazione dei progetti di 7 team composti da 45 menti brillanti, i quali per tre giorni hanno sperimentato momenti di condivisione, formazione ed elaborazione di idee di business originali e innovative, grazie al supporto di mentor eperti, ed attingendo conoscenze, esperienze e competenze da imprenditori locali partners dell’evento. Le sette startup presentate dai vari team in occasione della Sfida sono state votate da una giuria composta da: Roberto Covolo (Assessore Politiche Giovanili e Programmazione Economica del Comune di Brindisi), Vincenzo Apollonio (Coordinamento gestori imprese Banca Popolare Pugliese), Sebastiano Leo (Assessore Formazione e Lavoro Regione Puglia), Marco Cataldo (Presidente Officine Cantelmo), Giovanni De Caro (Fondi di Investimento e Business Developer).

I primi tre classificati hanno vinto occasioni di formazione ed affiancamento con partner importanti: 1 mese di incubazione presso Molo 12 Coworking Space, corsi di Digital Marketing dell’Academy Marketers, quali Facebook Advanced, Copymastery e Funnel Secret.

Un grande in bocca al lupo dell’Assessore della Regione Sebastiano Leo ha dato inizio alla gara: “partecipo volentieri a tutte le iniziative di questo tipo in quanto credo davvero che è esperienze come questa servano alla crescita e a dare una spinta maggiore verso l’innovazione e la crescita delle capacità dei giovani e quindi del territorio. Grazie per avermi messo in Giuria, ma sappiate che a prescindere dalla mia valutazione per me hanno vinto tutti”.

Ecco le 3 idee vincitrici della prima edizione di Startup Weekend Brindisi!

La 1° Classificata è Sport&Go, format che organizza eventi sportivi outdoor con silent workout, jumping e zumba fitness, e giochi non convenzionali quali quidditch, bubble soccer, flag football e corsa con i sacchi per bambini. Preziose sono le partnership con le istitituzioni del territorio per usufruire e valorizzare l’utilizzo delle aree pubbliche. I premi vinti comprendono un mese di incubazione presso MOLO12 Coworking Space, e 3 corsi MARKETERS per tutti i componenti del team. 

Al 2° posto invece si classifica Leggere Libri, piattaforma che offre l’opportunità ai lettori di avere uno spazio social interattivo e di creare occasioni di incontro fisico e virtuale, e sconti sui libri.

Premio Vinto: secondo premio e mentorship con Mario di Girolamo Business Developer di AccioBooks.com

Idea di valore grande tanto da meritare il 3° posto è Tailorize, una soluzione tramite App e algoritmo che permette ai clienti che desiderano acquistare online capi di abbigliamento artigianali e su misura di prendere le misure esatte con l’ausilio della triangolazione tramite fotogrammetria. Terzo premio vinto “Corso Copymastery”.

Giovanni De Caro interviene: “Con grande piacere vi confido che non ho mai visto idee di valore così alto in tutta la mia esperienza di Giudice presso gli Startup Weekend delle varie città ai quali ho partecipato”. 

In un bellissimo e genuino clima di ammirazione e soddisfazione dato dalla qualità dei progetti, la Giuria e gli Organizzatori dell’Associazione The Qube Brindisi hanno deciso di assegnare meritatamente premi ad ogni team. E quindi, in base alla classifica si annoverano:

Al 4° posto il progetto PuzzleParty, che consiste in un’app che crea un matching tra coloro che vogliono organizzare feste private e tutti i fornitori di un servizio o prodotto necessario alla realizzazione della stessa, ed ha ricevuto come “SPECIAL PRIZE” la Mentorship De Caro.

Al 5° posto SEWAGE Control & Transformation che mira a ripulire il mare dalle acque reflue attraverso il riciclo delle acque reflue delle navi. Tutto ciò è attuabile filtrando tali acque e trasformandole in prodotti finiti quali biogas, idrogeno e ossigeno. Lo scopo è di vendere lo smaltimento finale ad un costo più basso e meno dannoso per l’ambiente.

Questa idea verrà introdotta nella Rete Mediterranea un progetto appena nato per tracciare una linea di continuità e collaborazione verso tutti gli attori interessati allo sviluppo delle idee imprenditoriali.

Un’app che ci porta a tavola, è quella al 6° posto dal nome Last MenuEat, che permette ai ristoratori di semplificare il sistema di prenotazione dei tavoli, riducendo i posti vuoti in sala. Nello specifico, consiste in un’interfaccia utente che permette ai clienti dei ristoranti di prenotare il tavolo più vicino in base alle proprie esigenze e preferenze (ad esempio, i lavoratori potranno acquistare pasti pronti ad un orario prestabilito), garantendo, inoltre, ai ristoratori una turnazione dei tavoli più veloce negli orari di punta. Questa bella idea ha ricevuto la Honorable Mention e beneficerà della formazione di The Qube.

Al 7° posto HomEmotion è l’idea di realizzare un ostello mobile mediante dei container che segue gli eventi e fiere plurigionaliere su tutto il territorio nazionale. Lo scopo è offrire in totale 40 posti letto, con, in aggiunta, la possibilità di effettuare itinerari turistici in attesa dell’evento.
Anche questa sarà introdotta nel progetto Rete Mediterranea.

Si ringraziano fortemente l’Amministrazione locale e gli sponsor della Banca Popolare Pugliese, Agenzia Assicurativa Perin Srl, Agenzia di Comunicazione BriefMe, e Startup4School Srl.

Le parole del Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi: “L’augurio è quello di aver condiviso con voi la visione di quello che sarà lo Smart Lab, un incubatore di progettualità innovative in connessione con i bisogni della comunità, in favore della città di Brindisi. Oggi abbiamo toccato con mano il capitale spesso invisibile della nostra città, i giovani, ad ascoltarli anche l’assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo. Rovesciare il paradigma si può, ripartire dal basso, dalle idee, dalle persone, mentre in parallelo le istituzioni garantiscono le infrastrutture. Il nostro impegno è quello di rispondere, trovare risorse e spazi per la formazione, l’università e gli incubatori di buone pratiche.”

Tutte le foto sulla pagina Facebook







Come arrivo e vado da Startup Weekend Brindisi

DOVE SIAMO

Il primo Startup Weekend Brindisi si terrà all’interno della suggestiva location di Palazzo Guerrieri.

L’edificio secentesco sorge in fondo a Via Congregazione, nel punto in cui la strada va ad incrociare quella via Guerrieri da cui trae il nome.

Una location suggestiva, che unisce il fascino della storia, di cui il centro storico del capoluogo Messapico è impregnato, a guizzanti richiami di modernità: il Palazzo, infatti, è attualmente sede di Brindisi Smart Lab.

Vedetelo attraverso queste bellissime riprese pubblicate su Visitbrindisi.it:

DOVE PARCHEGGIARE


Parcheggio Gratuito sito in Via Spalato
: circa 100 stalli a disposizione dove poter lasciare la propria auto.

Da lì è possibile raggiungerci a piedi (percorso di 15/20 min.), oppure usufruendo del servizio Navetta messo a disposizione da STP Brindisi: si parte da Via Spalato per raggiungere la fermata “Viale Margherita Capitaneria di Porto” in circa 8 minuti.

 


COME RAGGIUNGERCI DA AEROPORTO & STAZIONE

Arrivati all’Aeroporto di Brindisi-Papola Casale, prendere la LINEA CIRCOLARE AP e scendere alla fermata “Piazza Capitaneria di Porto”.

Stessa linea e stessa fermata se si arriva con il treno alla Stazione Ferroviaria di Brindisi: LINEA CIRCOLARE AP, fermata “Piazza Capitaneria di Porto”.

 

Ecco gli orari della LINEA CIRCOLARE AP:

Pagina 1

Pagina 2

 

Ecco gli orari della NAVETTA CENTRO VERDE

Ed infine gli orari della NAVETTA CENTRO ROSSA

Per supporto siamo anche disponibili al +39 3297040074

 

Adesso è davvero tutto pronto!

Vi aspettiamo!

 

Se non avete ancora acquistato il biglietto fatelo ADESSO! 👉 http://bit.ly/2vcvWr0








I Premi di Startup Weekend Brindisi

Startup Weekend Brindisi dal 10 al 12 maggio 2019 permetterà ad ognuno di maturare un prezioso bagaglio di esperienze e conoscenze utili allo sviluppo progettuale di un’idea, alla creazione di business model ed alla presentazione vincente del proprio progetto, attraverso metodi di brainstorming, lavoro in team, identificazione del mercato e tante altre riflessioni attorno all’avvio di una startup. Tutto ciò in un’ottica di crescita che solo iniziative mondiali come questa possono offrire e che con grande entusiasmo e partecipazione stiamo organizzando per la prima volta a Brindisi, terra fertile di talenti, tenacia e voglia di fare.

Come in ogni competizione che si rispetti, sono previsti dei Premi da assegnare alle tre migliori idee di imprenditoria innovativa. Quest’anno i premi sono elargiti da The Qube e Marketers.

Nello specifico i Premi prevedono:

1 mese di Incubazione presso MOLO 12 Coworking Space dal valore complessivo 1.050 €

Lo spazio di coworking MOLO 12 si trova a Lecce ed è uno spazio dinamico ed interattivo in grado di contaminare le persone, creare occasioni, costruire team, avviare progetti innovativi ed imprese. Il progetto vincitore, nello specifico, beneficierà di:

  • Momenti di formazione
  • Coaching e mentoring attraverso incontri one-to-one per lo sviluppo del prototipo di prodotto
  • Eventi di Networking con aziende partner ed investitori
  • Momenti di coworking e coprogettazione con il Team The Qube (sede di Lecce + Brindisi)
  • Attività ricreative per agevolare le relazioni sociali

Per saperne di più visita il loro sito.

3 Corsi di Digital Marketing dell’Academy di MARKETERS per ciascun membro del team per tutti i classificati, dal valore di 2.500 € a persona

Nello specifico, tra i migliori corsi disponibili per formarsi in Digital Marketing elargiti dalla grande Academy di MARKETERS. Essi sono:

Funnel Secret, per realizzare Funnel Marketing in Italia ed impostare campagne di promozione efficaci grazie ad obiettivi chiari e definiti.

Copymastery, per imparare a fare copywriting strategico grazie ad un metodo efficace per creare community, posizionare il Brand sul mercato e vendere i prodotti grazie al copywriting educazionale.

Facebook Advanced, per creare sponsorizzate su Facebook attraverso il metodo scientifico per fare Advertising sul social media più famoso del mondo, scalare le campagne e convertire il prorprio pubblico.

In base a come si classificheranno i primi 3 progetti vincitori, la premiazione avverrà nel seguente modo:

1° PREMIO – 1 Mese di Incubazione e Coworking con 12 h di mentoring + 3 Corsi Marketers 

2° PREMIO – 2 Corsi Marketers per tutti i componenti del team classificato

3° PREMIO – 1 Corso Marketers per tutti i componenti del team classificato

Ma non è tutto!

Vi sarà anche un premio a sorpresa da parte di uno dei nostri sponsor! 😉 

Mancano veramente pochi giorni per decidersi ed iscriversi all’evento!

NON ESITARE PIÙ… ISCRIVITI ORA!









Startup Weekend Brindisi dal 10 al 12 maggio per trasformare idee in progetti d’impresa

“Spesso le idee si accendono l’una con l’altra come scintille elettriche”

Friedrich Engels

Startup Weekend è un laboratorio di 54 ore in cui individui o gruppi di persone con un’idea imprenditoriale da realizzare, creativi e appassionati di innovazione entrano in contatto con una rete globale di leader e imprenditori col compito di ispirare, educare, responsabilizzare i singoli, i team e le comunità ad operare insieme per creare valore. Le nuove idee vengono condivise ed analizzate, vari coach seguono i team in fase di brainstorming, preparazione di un business model ed elevator pitch, che porta ad una competizione finale, in cui le migliori idee di business si sfidano per vincere dei premi e attività di mentoring da parte di professionisti esperti per la durata di un anno.

Startup Weekend sbarca per la prima volta a Brindisi dal 10 al 12 maggio

Organizzato dall’Associazione The Qube Brindisi, con il supporto del Comune di Brindisi, Banca Popolare Pugliese, Startup4School, Perin Assicurazioni e BriefMe nonchè di Youthmed, Associazione studentesca Link, Bentornati al Sud, auLAB, Parte Attiva e si svolgerà nel fine settimana dal 10 al 12 maggio presso Palazzo Guerrieri. L’avvio delle attività è previsto alle ore 16.30 di venerdì e la conclusione domenica sera alle 20.30.

L’evento comincerà con la presentazione della propria idea in 60 secondi e si continuerà sviluppando il proprio modello di business, identificando i clienti ed il mercato di riferimento, per arrivare, infine, alla costruzione di un prototipo di base. L’evento terminerà domenica con le presentazioni dei vari progetti d’impresa davanti ad una giuria di imprenditori, investitori e personalità di spicco. Tutti i partecipanti saranno supportati da mentori e consulenti, che condivideranno informazioni, buone pratiche, strumenti e metodologie attraverso un approccio pratico che vede come protagonisti i giovani e le loro esperienze.

Fra i professionisti coinvolti nel ruolo di mentor si annoverano: Emma Taveri (CEO Destination Makers), Gerardo Sabbarese (Organizzatore di eventi e project manager), Michele Lo Russo (Co-founder GoDesk), Gianpiero Bitetti (CEO & Digital Marketing Manager BriefMe), Alessandra De Luca (Expert in Intellectual Property), Adriana Santanocito (CEO Orange Fiber srl) Antonio Puglisi (Project manager at Digital Paths srl), Daniele Galiffa (CEO and Co-founder at GoalShouter), Vito Zongoli (CEO at Senec / Founder of Fubles.com / Serial Entrepreneur) Filomena Tucci (Marketing e Comunicazione).

Nella Giuria che valuterà i progetti nella giornata di domenica vi sono: Emanuele De Carlo (Marketing & Sviluppo BPP), Roberto Covolo (Ass. Politiche Giovanili Comune di Brindisi), Giovanni De Caro (Advisor).

Fra i Premi in palio vi sono: 1 Mese di Incubazione presso MOLO 12 Coworking Space per il team 1° classificato (valore di 1.050 €) e fino a 3 Corsi di Digital Marketing dell’ Academy di MARKETERS per ciascun membro del team per tutti i classificati e nello specifico, i corsi di Facebook Advanced, Copymastery e Funnel Secret (dal valore totale di 2.500 a persona) per tutti i team!

Ma non è finita qui!

Durante SWBrindisi ci saranno gli interventi di personalità di spicco quali Daniele Galiffa (CEO and Co-founder at GoalShouter), Lara Mastrogiovanni (Referente Makeroom), Francesco Serravalle (Coworking Salerno), Ettore Peluso (CEO Perin Assicurazioni), Enrico Pulieri (European Youth Forum), Giuseppe Savino (Vazzap).  

È pressoché difficile capire appieno l’unicità di questo evento se non lo si vive in prima persona. Si tratta di un contesto stimolante che porta al contatto con molteplici realtà in un solo momento, fatto di incontri con esperti disposti ad incentivarti a coltivare la tua idea di business e fornirti gli strumenti utili per trasformarla in un’impresa di successo, viceversa si viene direzionati su argomenti e opportunità che probabilmente si ignoravano del tutto fino a poco tempo prima.

E così nascono gruppi di lavoro in cui si utilizzano post-it per il business model canvas, si apprendono nozioni chiave di marketing e di personal branding, si pranza e si cena insieme, si svolgono sessioni one-to-one con coach che valutano la qualità imprenditoriale della tua idea spronandoti a fare meglio, si conoscono persone con esperienze e competenze diverse grazie alle quali arricchire il proprio bagaglio culturale se non la propria cerchia degli amici. Si arriva infine al momento del pitch in cui la giuria stabilisce 3 idee vincitrici che possiedono le carte in regola per costituire una startup e procede con l’assegnazione dei premi.

Non perdere un’esperienza unica e che può virare la rotta della tua vita in maniera significativa! Clicca sul link per acquistare i biglietti che includono anche i pasti per tre giorni!

Questo format nacque nel 2007 a Colorado grazie a Andrew Hyde ed a Luglio dello scorso anno ha raggiunto 235 paesi e coinvolto 310 mila persone fra imprenditori e guru del marketing.  Startup Weekend Brindisi sarà vicino il centro di una meravigliosa città, conosciuta sempre di più a livello nazionale ed internazionale, non più esclusivamente per la bellezza del mare e dei suoi prodotti tradizionali, ma anche per la presenza di un numero sempre più alto di startupper con idee innovative che hanno attivato un prezioso e crescente processo di cambiamento nel territorio!

#SWBrindisi #SWBrindisi19 #startupweekend








Le idee vincitrici di Startup Weekend Lecce 2015

Un asciugamano da scoglio, una piattaforma per disabili e il sistema per vendere la frisa salentina nel mondo sono le idee salite sul podio di Startup Weekend Lecce – edizione turismo e cultura domenica pomeriggio, dopo una sfida finale in cui 8 team hanno presentato la propria idea sviluppata in 54 ore di duro lavoro grazie anche ai preziosi consigli dei coach di quest’anno.

A convincere la giuria di Startup Weekend Lecce sono stati la validità della business idea presentata, un buon pitch da parte del team leader e la pianificazione delle milestones dei seguenti progetti:

 Rocks Towel, l’asciugamano che finalmente dona comodità e morbidezza a chi vuole godersi una giornata sugli scogli, acquistabile attraverso una piattaforma e-commerce o nei market place dei prodotti sportivi più conosciuti;

rockstowel

2° Travable, idea di un team di ragazze giovanissime e con esperienza nel volontariato, che partendo dal claim “la disabilità non è un mondo a parte ma una parte del mondo” vogliono lanciare la piattaforma che dona ai i disabili esperienze di viaggio sensoriali di grande interesse;

Travable

 Friselleria Salentina che mira a vendere la frisa, il prodotto tipico salentino per eccellenza, attraverso shops e piattaforma e-commerce al Nord Italia iniziando da Bologna e Milano, poi raggiungendo i mercati esteri nel giro di due anni.

friselleriasalentina

Infine, una menzione speciale anche a Dispensa Pugliese che non rientra nel podio ma riceve comunque l’attenzione della giuria, partendo da cifre consistenti di europei che amano la cucina italiana e progettando di portare il buon cibo pugliese in giro per il mondo.

Questi i progetti che hanno dimostrato di avere tutte le carte in tavola per potersi trasformare in imprese di successo con il giusto apporto di lavoro e studio – e magari un pizzico di fortuna – ed hanno vinto fino a tre mesi di coworking e mentoring a Lecce da parte di The Qube, oltre a due premi a sopresa: i biglietti per la prossima edizione del TedxLecce e delle creazioni in stampante 3D da parte di Fablab Lecce.

Con Startup Weekend Lecce più di 50 persone hanno provato a sviluppare un progetto con determinazione, sacrificio, lavoro in team fino a tarda notte, facendo i conti con le proprie competenze e le proprie ansie. Hanno imparato come si crea un business model canvas, pianificato una strategia di marketing ed anche cosa significa lavorare sotto stress per una scadenza emersa all’ultimo minuto. Molti hanno scoperto nuovi talenti ed aspirazioni e stretto nuove amicizie, e chi lo sa, costituito team e idee che daranno vita a imprese di successo. Di certo c’è che Startup Weekend Lecce ha raggiunto gli obiettivi che si era prefissata: far capire che fare impresa non è facile e non è da tutti, che solo passione e sacrificio ti permettono di ottenere risultati brillanti, che quella che ti sembrava l’idea del secolo può essere smontata in un batter di ciglia da un esperto del settore e sta a te rialzarti e migliorarti perché tu sei il solo responsabile dei tuoi successi o dei tuoi fallimenti, ed infine che lavorare insieme agli altri per un progetto condiviso è un’esperienza bellissima.

In questo senso a Startup Weekend Lecce hanno vinto tutti.

Arrivederci alla prossima edizione!

 








Città tra le mani: turismo accessibile in stampa 3d fra i successi di SwLecce 2014

città tra le mani

Città tra le mani  è un progetto che promuove la cultura e la fruizione del patrimonio artistico, rendendole accessibili “a tutto tondo” anche a persone con disabilità visive attraverso percorsi multisensoriali ed esperienze tattili. Si basa sull’utilizzo di tecnologie avanzate quali modellazione e stampa 3d per garantire l’accessibilità ed abbattere qualsiasi forma di barriera, sia essa architettonica, sensoriale, culturale o sociale permettendo al turista di diventare il vero protagonista di un’esperienza di scoperta. Il loro progetto si avvale anche della collaborazione del Fablab Lecce.

Si erano presentati alla Startup Weekend Lecce a maggio 2014 e parlato timidamente ma con convinzione della loro idea chiamata “Lecce tra le mani” quando Raimondo Bruschi aveva iniziato ad intervistare uno ad uno i partecipanti di quell’edizione. Con l’aiuto dei coach hanno perfezionato la loro idea, preparato il pitch e gettato le basi per iniziare un percorso che ad oggi promette di portarli molto lontano.

Per saperne di più visita il loro sito www.cittatralemani.org

Al momento sono giunti alla seconda fase del bando Che Fare sull’innovazione culturale ed hanno bisogno del supporto di tutte le persone che credono nel loro progetto.

E tu sei pronto a metterti in gioco?

Iscriviti ora, cominciamo domani!

 








I premi di Startup Weekend Lecce 2015

logoh_2

Indubbiamente al termine della Startup Weekend Lecce ognuno avrà un bagaglio di conoscenze sulla creazione di business model, presentazione di una propria idea innovativa, metodi di brainstorming e tante altre riflessioni intorno all’avvio di una startup. Tutto ciò in un’ottica di crescita che solo iniziative mondiali come questa possono offrire e che il territorio leccese porta avanti con tanto entusiasmo e creatività. Inoltre, come in ogni competizione che si rispetti sono previsti dei premi da assegnare alle tre migliori idee di imprenditoria innovativa. Quest’anno i premi sono elargiti da The Qube.

The Qube è un’associazione di startup dinamica e interattiva in grado di contaminare le persone, creare occasioni, costruire team, avviare progetti innovativi e imprese, ed ha sede a Lecce. Nello specifico, si occupa dell’organizzazione di:

  • Momenti di formazione
  • Coaching e mentoring attraverso incontri one-to-one
  • Eventi di Networking
  • Momenti di co-working e co-progettazione
  • Attività ricreative per agevolare le relazioni sociali.

Se vuoi saperne di più visita il loro sito.

Ora ecco i premi riservati ai primi tre finalisti di Startup Weekend Lecce:

1° Premio – 3 Mesi di coworking con 12 h di mentoring 

2° Premio – 2 Mesi di coworking con 8 h di mentoring

3° Premio – 1 Mese di coworking con 4 h di mentoring.

Più uno a sorpresa da parte di Fablab Lecce.

Non dimenticare che il Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio Lecce ha riservato anche un Premio Innovazione del valore di 2000 euro in servizi. Clicca qui per leggere il bando.

Ed ora cosa aspetti ad iscriverti?








I 10 fattori di un team di successo

team building

Al giorno d’oggi sempre più numerose organizzazioni e multinazionali, grandi o piccole che siano, investono in strategie ed aggiornamenti per migliorare l’efficienza dei team all’interno della propria azienda, in quanto sentirsi parte di una micro società ottimizza le prestazioni di ogni singolo lavoratore.

Nel caso di una startup appena consolidata l’esistenza di un team solido ed affiatato è centrale per il suo sviluppo e continuazione nel tempo, oltre che per quello del prodotto ideato.

Secondo gli psicologi i fattori che compongono un team di successo sono 10:

  1. Competenze complementari all’interno del gruppo che persegue degli obiettivi condivisi;
  2. Sensibilità sociale di cui è dotato chi sa ascoltare gli altri, chi sa condividere le critiche in modo costruttivo ed ha una mente aperta;
  3. Presenza di quote rosa, perché migliorano le prestazioni aziendali e promuovono l’integrazione, con un obiettivo molto più ampio che riguarda sconfiggere un pregiudizio fastidioso come il sessismo;
  4. Chiarezza dei ruoli da svolgere all’interno di un gruppo, questione che diventa spinosa quando una situazione lavorativa cambia e tutta la squadra è costretta ad adattarsi. Se i ruoli sono chiari ognuno sa bene quali sono i suoi compiti all’interno del gruppo;
  5. Condivisione degli stessi obiettivi, al fine di svolgere il proprio ruolo procedendo verso un’unica direzione;
  6. Costruzione della fiducia, fondamentale per la crescita del gruppo e quindi dell’impresa, soprattutto perché una squadra forte riesce a negoziare meglio con un’altra;
  7. Identificarsi in una storia da raccontare al mondo esterno;
  8. Divertirsi insieme trascorrendo del tempo al di fuori del contesto lavorativo fa nascere o rafforzare il rapporto di amicizia,
  9. Scegliere persone che abbiano caratteri diversi: gli estroversi sembrano più giocosi e determinati ma hanno bisogno di caratteri più riflessivi ed introversi che molto spesso raggiungono più risultati a lungo termine;
  10. La presenza di un leader che metta in atto continuamente tutti questi fattori, facendo comunicare le parti e spronandole a mantenere sempre viva la passione che ogni singolo membro sentiva al momento di entrare a far parte del team.
Screenshot 2015-09-28 21.17.53

Se stai pensando di fondare una startup è bene riflettere su questi fattori e se hai un’idea non esitare ad iscriverti a Startup Weekend Lecce – Tourism and Culture Edition dal 2 al 4 ottobre!

Clicca qui

Fonti:








Progetto “Lecce Social Innovation City” a SWLecce

delli nociCon la terza giornata di oggi si conclude il weekend più creativo dell’anno che si è svolto contemporaneamente in più di 30 città del mondo.

Questa domenica si caratterizza anche per la presentazione del progetto Social Innovation City, iniziativa promossa dal Comune di Lecce insieme a The Qube, Associazione Diffondere Idee di Valore, Impact Hub Roma, ItaliaCamp e Asset Camere.

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso per giovani innovatori salentini e durante la finale di Startup Weekend Lecce sarà condotta un’attività di scouting tra i giovani talenti presenti, col duplice obiettivo:

1) aumentare la consapevolezza da parte dei giovani circa le opportunità promosse dal territorio;

2)  identificare i giovani talenti del territorio che possono affiancare il team di progetto con lo scopo di attivare altri giovani del territorio, durante le attività previste nell’anno 2015-2016.

L’attività di scouting sarà eseguita nell’arco di 8 ore in cui si svolgeranno le attività di preparazione alla sfida finale tra le 8 idee nate a Startup Weekend. 

Nello specifico lo staff di The Qube attraverso i suoi esperti avranno il compito di osservare i 50 giovani talenti, testarne le potenzialità innovative attraverso colloqui individuali e segnalare i nominativi al responsabile di progetto.

L’attività di scouting e mentoring sono iniziative co-finanziata dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Loghi lecce innovation city






Perchè Startup Weekend è un'esperienza imperdibile

“Spesso le idee si accendono l’una con l’altra come scintille elettriche”

Friedrich Engels

Startup Weekend è un laboratorio di 54 ore in cui individui o gruppi di persone con un’idea rivoluzionaria da trasformare in impresa, creativi o semplici appassionati di innovazione si riuniscono in uno spazio di coworking ed entrano in contatto con una rete globale di leader e imprenditori, col compito di ispirare, educare, responsabilizzare i singoli, i team e le comunità ad operare insieme per creare valore. Le nuove idee vengono condivise ed analizzate, vari coach seguono i team in fase di brainstorming, preparazione di un business model ed elevator pitch, che porta ad una competizione finale, in cui le migliori idee di business si sfidano per vincere dei premi e attività di mentoring da parte di professionisti esperti per la durata di un anno.

E’ pressoché difficile capire appieno l’unicità di questo evento se non lo si vive in prima persona. Si tratta di un contesto stimolante che porta al contatto con molteplici realtà in un solo momento, fatto di incontri con esperti disposti ad incentivarti a coltivare la tua idea di business e fornirti gli strumenti utili per trasformarla in un’impresa di successo, viceversa si viene direzionati su argomenti e opportunità che probabilmente si ignoravano del tutto fino a poco tempo prima.

E così nascono gruppi di lavoro in cui si utilizzano post-it per il business model canvas, si apprendono nozioni chiave di marketing e di personal branding, si pranza e si cena insieme, si svolgono sessioni one-to-one con coach che valutano la qualità imprenditoriale della tua idea spronandoti a fare meglio, si conoscono persone con esperienze e competenze diverse grazie alle quali arricchire il proprio bagaglio culturale se non la propria cerchia degli amici. Si arriva infine al momento del pitch in cui la giuria stabilisce 3 idee vincitrici che possiedono le carte in regola per costituire una startup e procede con l’assegnazione dei premi.

Questo format nacque nel 2007 a Colorado grazie a Andrew Hyde ed a Luglio di quest’anno ha raggiunto 135 paesi e coinvolto 210 mila persone fra imprenditori e guru del marketing. Lecce è già alla sua seconda edizione e promette di portare avanti il cammino verso l’innovazione soprattutto grazie a momenti di crescita come questo.

swlecce2014

La prossima Startup Weekend Lecce – Culture & Tourism Edition si svolgerà dal 2 al 4 ottobre alle Officine Cantelmo, in Viale Michele de Pietro, 12 vicino al centro di una meravigliosa città, conosciuta sempre di più a livello nazionale ed internazionale, non più esclusivamente per la bellezza del mare e dei suoi prodotti tradizionali, ma anche per la presenza di un numero sempre più alto di startupper con idee innovative che hanno attivato un prezioso e crescente processo di cambiamento nel territorio.

Vieni a vivere un’esperienza unica e che può virare la rotta della tua vita in maniera significativa, e accedi al seguenti link per acquistare i biglietti:

http://www.eventbrite.com/e/startup-weekend-lecce-2-41015-culture-tourism-tickets-15995419731