I premi per questa edizione!

E’ ora di annunciare i premi! E non è tutto..

Cari partecipanti, ecco cosa potete aspettarvi, oltre alla fantastica esperienza! Avete già preso il biglietto? Non potete davvero mancare a questo primo evento!

  • Regus offre al team vincitore ben sei mesi di spazi co-working da usufruire presso la sede di Firenze nei giorni feriali durante gli orari di apertura (9-18)
  • Heroes metterà in palio per il team vincitore un “Ticket Team” dal valore di 499€ + IVA e per ogni partecipante un ticket per Heroes Maratea dal valore di 199€ + IVA ciascuno!
  • Lifelearning mette in palio ben 9000€ in borse di studio per i Master di Life Learning: 1000€ per la terza startup, 3000€ per la seconda e 5000€ per la prima
  • Playnet mette in palio ai tre team vincenti diverse soluzioni per avere un Virtual Private Server per un intero anno a scelta tra Windows e Linux con spazio e potenza crescente
  • Var Group mettte in palio 3 mesi di stage retribuito per una posizione di Content Creator all’interno della BU che si occupa di sviluppo cloud native di soluzioni innovative basate si IA e data science, con prospettive di assunzione
  • Murate Idea Park mette in palio tre corsi di formazione da 25 ore ciascuno in area Development
  • TSH Collab metterà in palio ai primi tre team classificati una co-working experience: Flexi Desk + Meeting Room
  • Connectia offre due ore gratuite di mentoring dedicata ed il libro “The Startup Canvas” al team vincitore
  • StartupGeeks darà ai primi tre team l’accesso ad un deal pack con sconti per Startup dal valore di oltre 20.000€
  • Lacerba.Io offre al team vincitore il corso Diventa un Imprenditore dal valore di 170€
  • Recupero Legale mette in palio per i tre team vincitori uno sconto del 30% sui servizi di credit management, redazione contratti e supporto privacy e GDPR







Questions, anybody? FAQ

Do you have any questions about our first Startup Weekend? We can’t wait to hear them! Do not consider your curiosity less important and don’t hesitate to ask. We selected the most useful, interesting questions and we gathered them together to make sure that you’ll be prepared for the adventure that is coming.

Do I have to participate all three days?

Everyone who attends the event is expected to participate all three days. This is important not only to preserve the ‘vibe’ of the weekend (“no talk, all action”) but also to minimize distractions/disruptions for working teams. 

Do I need a team?

Everyone who attends the event as an attendee is expected to participate on a team and you can find your team at the event! This is important to preserve the mission of Techstars Startup Weekend

How do I prepare? 

  • Do some research. Market research and background information will give you a better understanding of the problem you trying to solve.
  • Practice your pitch. You’ll have 60 seconds to persuade other attendees to join your team. Make it clear, concise, and convincing!
  • Get familiar with our tools for the weekend, head over to startupweekend.org/resources
  • Bring a friend! Events are better with good company.

What should I bring?

  • Laptop
  • Business cards
  • Camera – take pictures and video!
  • Lots of creative energy!

What types of ideas can I pitch?

Any business ideas are eligible (whether for profit, ‘social’ businesses, nonprofit organizations, etc.), however the event is strongly tech-oriented. Approximately 95% of all ideas are mobile or web focused, and given the short time-frame, we strongly recommend that even non-tech ideas focus on a tech-related deliverable (i.e., website) by Sunday.

Can I pitch my existing business?

No. Techstars Startup Weekend is designed to be the most effective platform for growing new businesses from the ground up over the course of a weekend. A key facet of the weekend – and a central value for participants – is the spirit of complete collaboration, buy-in, and ownership. You can pitch an idea you worked on but not an existing business.

What are we supposed to have accomplished by the end of the weekend?

While there are no specific requirements in terms of what teams should have accomplished by Sunday, it’s in your best interest to plan your execution around what you’ll be judged for on Sunday:

  • Customer Validation (did you validate your business?)
  • Execution and Design (what did you build?)
  • Business Model (do you have a plan for the future?)

What are my transportation/parking options for getting to and from the event?

You can easily take a bus from the train station to the venue. Check here You can even come by walk in 20 minutes. If you come by car, we suggest to park at Villa Costanza and take a tram to the city center.

Are there suggested places to book accomodation with a discount?

We have a partnership with The Student Hotel, you can use the code EVENTRO to gain 20% discount. More partnership to come

How can I contact the organizer with any questions?

Please write at florence@startupweekend.org or on our Facebook page: https://www.facebook.com/StartupWeekendFirenze/








Startup Weekend Lecce 2019: è successo!

Domenica 13 ottobre si è conclusa la quinta edizione di Startup Weekend Lecce, la palestra imprenditoriale di origine americana arrivata a Lecce il fine settimana dall’11 al 13 ottobre 2019, presso le Officine Cantelmo, organizzato dalle Associazioni The Qube, Link – Coordinamento Universitario Lecce, il Consiglio degli Studenti dall’Università del Salento, YouthMed Youth Mediterranean Network e CambiAmore.

70 partecipanti, 20 ospiti internazionali, 4 nazioni coinvolte, 1 Facilitator dalla Danimarca: questo e molto altro ha contribuito a rendere l’edizione 2019 un interessante connubio fra culture e idee innovative di vario genere!

Sotto l’occhio vigile di Salvatore Modeo, fondatore dell’Associazione The Qube, e del facilitator Marcus Heikeland, i partecipanti si sono divisi in 10 team pronti a sfidarsi all’ultimo pitch. Le idee innovative hanno spaziato dalla salvaguardia della salute mentale e dei risultati accademici studenteschi, fino a un’app intelligente per trovare parcheggio.

Fondamentali sono stati i consigli dei professionisti presenti in veste di coach, come i messinesi Giuseppe Arrigo e Marcello Perone, il potentino Michele Lo Russo e la docente Livia dell’Anna, che hanno permesso agli aspiranti startupper di elaborare al meglio i loro business canvas.

Le presentazioni eccellenti e anche un po’ teatrali non hanno reso facile per la giuria(composta da altrettanti professionisti come Gabriella Barone, Marco Cataldo, Simona Marchetti e Pasquale Quarta) decretare i vincitori: il primo premio (sviluppo prototipo da parte dell’azienda di software iCONN) è stato assegnato a Meeting Cafè, un progetto di app mobile per nuove amicizie che ha colpito proprio per il momentaneo accantonamento dei social a favore degli incontri face to face. La valorizzazione dei prodotti locali unita all’innovazione sociale del team CommunEATy non poteva certo passare inosservata, ed è stata premiata anch’essa con il secondo posto (vincendo un corso di Mobile App erogato dalla startup Devied). A chiudere la classifica con il terzo premio (supporting application per Estrazione dei Talenti) sono stati gli aspiranti imprenditori di Ecoside-Plast: l’idea di dedicare il riutilizzo della plastica a settori come l’edilizia è stata davvero geniale!

Internazionalità e social innovation, grazie anche alla presenza dell’incubatore sociale Make Room Global, restano dunque fra i mantra di quest’evento, che si conferma ancora una volta come punto di riferimento per i giovani imprenditori innovativi del territorio leccese.

Ecco nel dettaglio le idee vincitrici di questa indimenticabile edizione:

Al 1° posto Meeting Cafè

Un’app per stringere amicizia con persone che condividono gli stessi interessi e passioni. Permette di organizzare uscite di gruppo ed è pensata per migranti, stranieri e persone che cambiano città ed hanno difficoltà nel creare nuove relazioni.
PREMIO VINTO – sviluppo del prototipo da parte di ICONN e percorso di accelerazione da parte di The Qube. Team composto da: Giovanni D’Italia, Suman Shiva e Alessandro Panarese.

Al 2° CommunEATy

Progetto sociale di recupero della cultura agricola basato sulla creazione di una rete di produzione e scambio di prodotti alimentari locali alimentari locali. Mirano a risolvere il problema della tracciabilità del prodotto e della mancanza di fiducia da parte dei consumatori. Il premio vinto consiste nella possibilità di partecipare ad un corso di Mobile App erogato da Startup4School e il Percorso di Accompagnamento “Arti Factory” di Estrazione dei Talenti. Team composto da Martina Cretì, Antonio Cocola, Eugenia Quagnano, Sergio Greco, Chiara Inguscio, Lara Mastrogiovanni e Andrea Greco.

Al 3° posto Ecoside-Plast

Mira ad offrire una soluzione al problema dell’eccessiva quantità di rifiuti di plastica attraverso il riciclaggio ed utilizzo dei rifiuti di plastica per la produzione di muri scorrevoli divisori.
Premio Vinto: Percorso di Accompagnamento “Arti Factory” di Estrazione dei Talenti. Team composto da Fabrizio Falconieri, Davide Pensabene, Harid Rasad, Giuseppe Orlando, Vito Urso, Azzurra Lazzari.

Ancora inebriati della ventata di energico entusiamo scaturito in un weekend, siamo già a lavoro per la prossima edizione!

#SWLecce non si ferma mai!

Per ogni info scrivete a info@theqube.eu

 








Le idee vincitrici del primo Startup Weekend Brindisi

Si è tenuta ieri pomeriggio presso Palazzo Guerrieri di Brindisi la Sfida delle Idee, una competizione a colpi di presentazione dei progetti di 7 team composti da 45 menti brillanti, i quali per tre giorni hanno sperimentato momenti di condivisione, formazione ed elaborazione di idee di business originali e innovative, grazie al supporto di mentor eperti, ed attingendo conoscenze, esperienze e competenze da imprenditori locali partners dell’evento. Le sette startup presentate dai vari team in occasione della Sfida sono state votate da una giuria composta da: Roberto Covolo (Assessore Politiche Giovanili e Programmazione Economica del Comune di Brindisi), Vincenzo Apollonio (Coordinamento gestori imprese Banca Popolare Pugliese), Sebastiano Leo (Assessore Formazione e Lavoro Regione Puglia), Marco Cataldo (Presidente Officine Cantelmo), Giovanni De Caro (Fondi di Investimento e Business Developer).

I primi tre classificati hanno vinto occasioni di formazione ed affiancamento con partner importanti: 1 mese di incubazione presso Molo 12 Coworking Space, corsi di Digital Marketing dell’Academy Marketers, quali Facebook Advanced, Copymastery e Funnel Secret.

Un grande in bocca al lupo dell’Assessore della Regione Sebastiano Leo ha dato inizio alla gara: “partecipo volentieri a tutte le iniziative di questo tipo in quanto credo davvero che è esperienze come questa servano alla crescita e a dare una spinta maggiore verso l’innovazione e la crescita delle capacità dei giovani e quindi del territorio. Grazie per avermi messo in Giuria, ma sappiate che a prescindere dalla mia valutazione per me hanno vinto tutti”.

Ecco le 3 idee vincitrici della prima edizione di Startup Weekend Brindisi!

La 1° Classificata è Sport&Go, format che organizza eventi sportivi outdoor con silent workout, jumping e zumba fitness, e giochi non convenzionali quali quidditch, bubble soccer, flag football e corsa con i sacchi per bambini. Preziose sono le partnership con le istitituzioni del territorio per usufruire e valorizzare l’utilizzo delle aree pubbliche. I premi vinti comprendono un mese di incubazione presso MOLO12 Coworking Space, e 3 corsi MARKETERS per tutti i componenti del team. 

Al 2° posto invece si classifica Leggere Libri, piattaforma che offre l’opportunità ai lettori di avere uno spazio social interattivo e di creare occasioni di incontro fisico e virtuale, e sconti sui libri.

Premio Vinto: secondo premio e mentorship con Mario di Girolamo Business Developer di AccioBooks.com

Idea di valore grande tanto da meritare il 3° posto è Tailorize, una soluzione tramite App e algoritmo che permette ai clienti che desiderano acquistare online capi di abbigliamento artigianali e su misura di prendere le misure esatte con l’ausilio della triangolazione tramite fotogrammetria. Terzo premio vinto “Corso Copymastery”.

Giovanni De Caro interviene: “Con grande piacere vi confido che non ho mai visto idee di valore così alto in tutta la mia esperienza di Giudice presso gli Startup Weekend delle varie città ai quali ho partecipato”. 

In un bellissimo e genuino clima di ammirazione e soddisfazione dato dalla qualità dei progetti, la Giuria e gli Organizzatori dell’Associazione The Qube Brindisi hanno deciso di assegnare meritatamente premi ad ogni team. E quindi, in base alla classifica si annoverano:

Al 4° posto il progetto PuzzleParty, che consiste in un’app che crea un matching tra coloro che vogliono organizzare feste private e tutti i fornitori di un servizio o prodotto necessario alla realizzazione della stessa, ed ha ricevuto come “SPECIAL PRIZE” la Mentorship De Caro.

Al 5° posto SEWAGE Control & Transformation che mira a ripulire il mare dalle acque reflue attraverso il riciclo delle acque reflue delle navi. Tutto ciò è attuabile filtrando tali acque e trasformandole in prodotti finiti quali biogas, idrogeno e ossigeno. Lo scopo è di vendere lo smaltimento finale ad un costo più basso e meno dannoso per l’ambiente.

Questa idea verrà introdotta nella Rete Mediterranea un progetto appena nato per tracciare una linea di continuità e collaborazione verso tutti gli attori interessati allo sviluppo delle idee imprenditoriali.

Un’app che ci porta a tavola, è quella al 6° posto dal nome Last MenuEat, che permette ai ristoratori di semplificare il sistema di prenotazione dei tavoli, riducendo i posti vuoti in sala. Nello specifico, consiste in un’interfaccia utente che permette ai clienti dei ristoranti di prenotare il tavolo più vicino in base alle proprie esigenze e preferenze (ad esempio, i lavoratori potranno acquistare pasti pronti ad un orario prestabilito), garantendo, inoltre, ai ristoratori una turnazione dei tavoli più veloce negli orari di punta. Questa bella idea ha ricevuto la Honorable Mention e beneficerà della formazione di The Qube.

Al 7° posto HomEmotion è l’idea di realizzare un ostello mobile mediante dei container che segue gli eventi e fiere plurigionaliere su tutto il territorio nazionale. Lo scopo è offrire in totale 40 posti letto, con, in aggiunta, la possibilità di effettuare itinerari turistici in attesa dell’evento.
Anche questa sarà introdotta nel progetto Rete Mediterranea.

Si ringraziano fortemente l’Amministrazione locale e gli sponsor della Banca Popolare Pugliese, Agenzia Assicurativa Perin Srl, Agenzia di Comunicazione BriefMe, e Startup4School Srl.

Le parole del Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi: “L’augurio è quello di aver condiviso con voi la visione di quello che sarà lo Smart Lab, un incubatore di progettualità innovative in connessione con i bisogni della comunità, in favore della città di Brindisi. Oggi abbiamo toccato con mano il capitale spesso invisibile della nostra città, i giovani, ad ascoltarli anche l’assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo. Rovesciare il paradigma si può, ripartire dal basso, dalle idee, dalle persone, mentre in parallelo le istituzioni garantiscono le infrastrutture. Il nostro impegno è quello di rispondere, trovare risorse e spazi per la formazione, l’università e gli incubatori di buone pratiche.”

Tutte le foto sulla pagina Facebook







Come arrivo e vado da Startup Weekend Brindisi

DOVE SIAMO

Il primo Startup Weekend Brindisi si terrà all’interno della suggestiva location di Palazzo Guerrieri.

L’edificio secentesco sorge in fondo a Via Congregazione, nel punto in cui la strada va ad incrociare quella via Guerrieri da cui trae il nome.

Una location suggestiva, che unisce il fascino della storia, di cui il centro storico del capoluogo Messapico è impregnato, a guizzanti richiami di modernità: il Palazzo, infatti, è attualmente sede di Brindisi Smart Lab.

Vedetelo attraverso queste bellissime riprese pubblicate su Visitbrindisi.it:

DOVE PARCHEGGIARE


Parcheggio Gratuito sito in Via Spalato
: circa 100 stalli a disposizione dove poter lasciare la propria auto.

Da lì è possibile raggiungerci a piedi (percorso di 15/20 min.), oppure usufruendo del servizio Navetta messo a disposizione da STP Brindisi: si parte da Via Spalato per raggiungere la fermata “Viale Margherita Capitaneria di Porto” in circa 8 minuti.

 


COME RAGGIUNGERCI DA AEROPORTO & STAZIONE

Arrivati all’Aeroporto di Brindisi-Papola Casale, prendere la LINEA CIRCOLARE AP e scendere alla fermata “Piazza Capitaneria di Porto”.

Stessa linea e stessa fermata se si arriva con il treno alla Stazione Ferroviaria di Brindisi: LINEA CIRCOLARE AP, fermata “Piazza Capitaneria di Porto”.

 

Ecco gli orari della LINEA CIRCOLARE AP:

Pagina 1

Pagina 2

 

Ecco gli orari della NAVETTA CENTRO VERDE

Ed infine gli orari della NAVETTA CENTRO ROSSA

Per supporto siamo anche disponibili al +39 3297040074

 

Adesso è davvero tutto pronto!

Vi aspettiamo!

 

Se non avete ancora acquistato il biglietto fatelo ADESSO! 👉 http://bit.ly/2vcvWr0








I Premi di Startup Weekend Brindisi

Startup Weekend Brindisi dal 10 al 12 maggio 2019 permetterà ad ognuno di maturare un prezioso bagaglio di esperienze e conoscenze utili allo sviluppo progettuale di un’idea, alla creazione di business model ed alla presentazione vincente del proprio progetto, attraverso metodi di brainstorming, lavoro in team, identificazione del mercato e tante altre riflessioni attorno all’avvio di una startup. Tutto ciò in un’ottica di crescita che solo iniziative mondiali come questa possono offrire e che con grande entusiasmo e partecipazione stiamo organizzando per la prima volta a Brindisi, terra fertile di talenti, tenacia e voglia di fare.

Come in ogni competizione che si rispetti, sono previsti dei Premi da assegnare alle tre migliori idee di imprenditoria innovativa. Quest’anno i premi sono elargiti da The Qube e Marketers.

Nello specifico i Premi prevedono:

1 mese di Incubazione presso MOLO 12 Coworking Space dal valore complessivo 1.050 €

Lo spazio di coworking MOLO 12 si trova a Lecce ed è uno spazio dinamico ed interattivo in grado di contaminare le persone, creare occasioni, costruire team, avviare progetti innovativi ed imprese. Il progetto vincitore, nello specifico, beneficierà di:

  • Momenti di formazione
  • Coaching e mentoring attraverso incontri one-to-one per lo sviluppo del prototipo di prodotto
  • Eventi di Networking con aziende partner ed investitori
  • Momenti di coworking e coprogettazione con il Team The Qube (sede di Lecce + Brindisi)
  • Attività ricreative per agevolare le relazioni sociali

Per saperne di più visita il loro sito.

3 Corsi di Digital Marketing dell’Academy di MARKETERS per ciascun membro del team per tutti i classificati, dal valore di 2.500 € a persona

Nello specifico, tra i migliori corsi disponibili per formarsi in Digital Marketing elargiti dalla grande Academy di MARKETERS. Essi sono:

Funnel Secret, per realizzare Funnel Marketing in Italia ed impostare campagne di promozione efficaci grazie ad obiettivi chiari e definiti.

Copymastery, per imparare a fare copywriting strategico grazie ad un metodo efficace per creare community, posizionare il Brand sul mercato e vendere i prodotti grazie al copywriting educazionale.

Facebook Advanced, per creare sponsorizzate su Facebook attraverso il metodo scientifico per fare Advertising sul social media più famoso del mondo, scalare le campagne e convertire il prorprio pubblico.

In base a come si classificheranno i primi 3 progetti vincitori, la premiazione avverrà nel seguente modo:

1° PREMIO – 1 Mese di Incubazione e Coworking con 12 h di mentoring + 3 Corsi Marketers 

2° PREMIO – 2 Corsi Marketers per tutti i componenti del team classificato

3° PREMIO – 1 Corso Marketers per tutti i componenti del team classificato

Ma non è tutto!

Vi sarà anche un premio a sorpresa da parte di uno dei nostri sponsor! 😉 

Mancano veramente pochi giorni per decidersi ed iscriversi all’evento!

NON ESITARE PIÙ… ISCRIVITI ORA!









Startup Weekend Brindisi dal 10 al 12 maggio per trasformare idee in progetti d’impresa

“Spesso le idee si accendono l’una con l’altra come scintille elettriche”

Friedrich Engels

Startup Weekend è un laboratorio di 54 ore in cui individui o gruppi di persone con un’idea imprenditoriale da realizzare, creativi e appassionati di innovazione entrano in contatto con una rete globale di leader e imprenditori col compito di ispirare, educare, responsabilizzare i singoli, i team e le comunità ad operare insieme per creare valore. Le nuove idee vengono condivise ed analizzate, vari coach seguono i team in fase di brainstorming, preparazione di un business model ed elevator pitch, che porta ad una competizione finale, in cui le migliori idee di business si sfidano per vincere dei premi e attività di mentoring da parte di professionisti esperti per la durata di un anno.

Startup Weekend sbarca per la prima volta a Brindisi dal 10 al 12 maggio

Organizzato dall’Associazione The Qube Brindisi, con il supporto del Comune di Brindisi, Banca Popolare Pugliese, Startup4School, Perin Assicurazioni e BriefMe nonchè di Youthmed, Associazione studentesca Link, Bentornati al Sud, auLAB, Parte Attiva e si svolgerà nel fine settimana dal 10 al 12 maggio presso Palazzo Guerrieri. L’avvio delle attività è previsto alle ore 16.30 di venerdì e la conclusione domenica sera alle 20.30.

L’evento comincerà con la presentazione della propria idea in 60 secondi e si continuerà sviluppando il proprio modello di business, identificando i clienti ed il mercato di riferimento, per arrivare, infine, alla costruzione di un prototipo di base. L’evento terminerà domenica con le presentazioni dei vari progetti d’impresa davanti ad una giuria di imprenditori, investitori e personalità di spicco. Tutti i partecipanti saranno supportati da mentori e consulenti, che condivideranno informazioni, buone pratiche, strumenti e metodologie attraverso un approccio pratico che vede come protagonisti i giovani e le loro esperienze.

Fra i professionisti coinvolti nel ruolo di mentor si annoverano: Emma Taveri (CEO Destination Makers), Gerardo Sabbarese (Organizzatore di eventi e project manager), Michele Lo Russo (Co-founder GoDesk), Gianpiero Bitetti (CEO & Digital Marketing Manager BriefMe), Alessandra De Luca (Expert in Intellectual Property), Adriana Santanocito (CEO Orange Fiber srl) Antonio Puglisi (Project manager at Digital Paths srl), Daniele Galiffa (CEO and Co-founder at GoalShouter), Vito Zongoli (CEO at Senec / Founder of Fubles.com / Serial Entrepreneur) Filomena Tucci (Marketing e Comunicazione).

Nella Giuria che valuterà i progetti nella giornata di domenica vi sono: Emanuele De Carlo (Marketing & Sviluppo BPP), Roberto Covolo (Ass. Politiche Giovanili Comune di Brindisi), Giovanni De Caro (Advisor).

Fra i Premi in palio vi sono: 1 Mese di Incubazione presso MOLO 12 Coworking Space per il team 1° classificato (valore di 1.050 €) e fino a 3 Corsi di Digital Marketing dell’ Academy di MARKETERS per ciascun membro del team per tutti i classificati e nello specifico, i corsi di Facebook Advanced, Copymastery e Funnel Secret (dal valore totale di 2.500 a persona) per tutti i team!

Ma non è finita qui!

Durante SWBrindisi ci saranno gli interventi di personalità di spicco quali Daniele Galiffa (CEO and Co-founder at GoalShouter), Lara Mastrogiovanni (Referente Makeroom), Francesco Serravalle (Coworking Salerno), Ettore Peluso (CEO Perin Assicurazioni), Enrico Pulieri (European Youth Forum), Giuseppe Savino (Vazzap).  

È pressoché difficile capire appieno l’unicità di questo evento se non lo si vive in prima persona. Si tratta di un contesto stimolante che porta al contatto con molteplici realtà in un solo momento, fatto di incontri con esperti disposti ad incentivarti a coltivare la tua idea di business e fornirti gli strumenti utili per trasformarla in un’impresa di successo, viceversa si viene direzionati su argomenti e opportunità che probabilmente si ignoravano del tutto fino a poco tempo prima.

E così nascono gruppi di lavoro in cui si utilizzano post-it per il business model canvas, si apprendono nozioni chiave di marketing e di personal branding, si pranza e si cena insieme, si svolgono sessioni one-to-one con coach che valutano la qualità imprenditoriale della tua idea spronandoti a fare meglio, si conoscono persone con esperienze e competenze diverse grazie alle quali arricchire il proprio bagaglio culturale se non la propria cerchia degli amici. Si arriva infine al momento del pitch in cui la giuria stabilisce 3 idee vincitrici che possiedono le carte in regola per costituire una startup e procede con l’assegnazione dei premi.

Non perdere un’esperienza unica e che può virare la rotta della tua vita in maniera significativa! Clicca sul link per acquistare i biglietti che includono anche i pasti per tre giorni!

Questo format nacque nel 2007 a Colorado grazie a Andrew Hyde ed a Luglio dello scorso anno ha raggiunto 235 paesi e coinvolto 310 mila persone fra imprenditori e guru del marketing.  Startup Weekend Brindisi sarà vicino il centro di una meravigliosa città, conosciuta sempre di più a livello nazionale ed internazionale, non più esclusivamente per la bellezza del mare e dei suoi prodotti tradizionali, ma anche per la presenza di un numero sempre più alto di startupper con idee innovative che hanno attivato un prezioso e crescente processo di cambiamento nel territorio!

#SWBrindisi #SWBrindisi19 #startupweekend








Dallo Startup Weekend Milano alla Silicon valley, l’esperienza di Ofree

Ciao startupper!

In attesa del prossimo Startup Weekend Milano (10-11-12 maggio 2019), abbiamo ricontattato i vincitori dell’edizione 2018, Matteo Albrizio e Nicolò Santin, per sapere come hanno portato avanti l’idea di Ofree. Ecco che cosa ci ha raccontato Nicolò.

Che cos’è Ofree?

Ofree è un’App che dà accesso a un catalogo di “advergame”, giochi creati da aziende al fine di promuovere i propri prodotti e servizi. Al termine di ogni partita, l’utente riceve un gettone digitale dotato di valore economico, che può devolvere a una organizzazione non profit di sua scelta. La piattaforma rappresenta quindi un’occasione “win-win-win” per i tre attori coinvolti: l’azienda crea engagement attorno al suo brand – secondo le logiche della gamification – e dà visibilità alle sue azioni di CSR; l’organizzazione non profit riceve donazioni dirette; il giocatore si diverte e può donare senza mettere mano al portafoglio.

Come è nata questa idea?

Tutto è iniziato da un’idea ambiziosa, forse più un sogno: permettere alle persone di convertire il tempo trascorso giocando ai videogiochi in donazioni agli enti non profit. Ci sono oltre 2 miliardi di persone che giocano ai videogiochi.

Ho scritto la mia tesi di laurea magistrale in Economia e gestione delle aziende presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia proprio su questo argomento ed il risultato è stato un elaborato di 700 pagine e oltre 2000 risposte al questionario.

Ho poi deciso di provare a trasformare questa idea in una startup, ma mi sono reso conto subito che l’idea vale solo l’1%. Quello che conta veramente è il team che lavora sull’idea, la validazione di questa idea e soprattutto la sua esecuzione.

Per questo ho iniziato a cercare persone che mi potessero aiutare e si è creato un primo team di lavoro. Abbiamo cominciato con delle startup competition, e la prima è stata proprio Startup Weekend Milano 2018, dove abbiamo conquistato il primo posto.

Startup Weekend Milano 2018 Ofree
Matteo Albrizio e Nicolò Santin ricevono il primo premio a Startup Weekend Milano 2018

 

Che cosa vi ha dato Startup Weekend e perché è utile partecipare?

Startup Weekend non è utile, è fondamentale per dare il via a una propria idea. Non esagero nel dire che è stato uno degli eventi di startup che più mi è piaciuto, perché ho imparato molto e ho stretto delle vere amicizie.

LEARN – Degli elementi di grande valore e ispirazione sono gli speech dei guest e i momenti di confronto one-to-one con i mentor. Si può imparare davvero tanto, credetemi.

NETWORK – Si entra in contatto con persone vicine a te per interessi, con cui dare vita ad amicizie costruttive o a partnership lavorative. Si ha anche l’opportunità di conoscere mentor e guest invitati dagli organizzatori: un mix di apprendimento e networking davvero difficile da trovare in altri eventi.

STARTUP – Puoi raccontare la tua idea a un pubblico e ricevere dei feedback. L’insistenza dei mentor sulla validazione del progetto ci ha fatto capire quanto fosse importante validare sul mercato la cosiddetta product-market fit, un fattore che in America conta più di qualsiasi altra cosa.

Che cosa è successo dopo la vittoria a Startup Weekend Milano 2018?

Ad agosto abbiamo conosciuto Paolo Ganis (CEO di Clairy), che poi è diventato il nostro advisor, e ad ottobre è arrivata la chiamata per Plug&Play Tech Center, uno dei maggiori acceleratori di startup al mondo, con la sede centrale in Silicon Valley. Avevamo iniziato una raccolta fondi online per andare a San Francisco ma con la vittoria del Premio Nazionale Innovazione ICT non è stata più necessaria e così l’abbiamo sospesa.

Abbiamo portato avanti la nostra idea e non ci siamo arresi al primo ostacolo. Oltre alla motivazione, sicuramente anche l’aver validato la nostra idea con un beta test ci ha dato credibilità. Il ragionamento fatto è stato quello del “done is better than perfect” e per questo motivo abbiamo preferito lanciare una piattaforma molto semplice ma che ci permettesse di dimostrare che c’erano aziende disposte a pagare e utenti disposti ad utilizzare il nostro prodotto.

Matteo Albrizio Nicolò Santin Ofree
Matteo Albrizio e Nicolò Santin a San Francisco

 

E ora che cosa state facendo?

A dicembre abbiamo costituito la società ed è entrato anche un primo business angel. Attualmente stiamo terminando il percorso in Plug&Play in Silicon Valley. In questi tre mesi ci siamo concentrati soprattutto sul networking e sullo sviluppo e i primi test del prodotto, che lanceremo in Italia proprio a maggio. Attualmente lo stiamo testando qui in Silicon Valley e con un gruppo selezionato di beta tester italiani.

Quando vi rivedremo in Europa?

Dal 10 al 12 maggio saremo a Startup Weekend Milano e dal 16 al 18 marzo parteciperemo al Vivatech a Parigi, avendo vinto il Revolutionary Pitch: A Ticket to the Moon promosso da parte di Cariplo Factory, GrowIt Up e Startupitalia!.

Qualche consiglio per i partecipanti del prossimo Startup Weekend Milano!

  • Riposatevi per bene i giorni prima dell’evento perché sono tre giorni super intensi!
  • Preparatevi sui mentor e approfittatene: fate loro tutte le domande che potete. Non vi capita tutti i giorni di avere persone come loro a pochi centimetri da voi.
  • Sforzatevi di conoscere più persone possibile.

Dei consigli per chi vuole fare startup: non tenersi l’idea per sé, trovare un modo facile e veloce per validarla, non mollare e partecipare a Startup Weekend Milano!


Che aspetti?

Segui i consigli di Nicolò e iscriviti per partecipare al prossimo Startup Weekend Milano!

Info e biglietti qui

Save the date: 10-11-12 maggio 2019. Ti aspettiamo 🙂








Startup Weekend Messina 2017: vince il team di Ficus

Si è svolta ieri, nei locali del Palazzo della Cultura, la cerimonia conclusiva dello Startup Weekend Messina: la tre giorni dedicata all’innovazione e all’imprenditoria organizzata dall’Associazione Startup Messina.

Il team di Ficus al momento della premiazione

A trionfare è stata l’idea di Ficus, team formato da David da Cruz Wentacem, Nello Cutugno, Leonardo Siciliano e Agata Saitta che hanno proposto il lancio sul mercato di una bevanda ottenuta dall’estratto del fico d’India e dalle sue pale, con proprietà antinfiammatorie, rinvigorenti, antiossidanti.

Il team di EasyCasa24

Il secondo posto, invece, è stato conquistato da Easy Casa 24, gruppo formato da Giovanni d’Italia, Enrico Occhipinti, Giada La Croce, Mattina Rapisarda e Armando Ruggeri. Loro l’idea di creare una piattaforma web che metta in contatto chi ha un problema in casa con liberi professionisti e aziende che si occupano di pratiche domestiche (Esempio: elettricisti, idraulici ecc…)

Il team di Fast Freeze

Medaglia di bronzo, infine, per Fast Freeze che ha presentato un’innovativa borraccia che trasforma una bevanda calda in fresca sul momento, semplicemente applicando una leggera pressione alla base della del prodotto. A comporre il team, in questo caso, erano Gabriel Zumbo, Mario Milea, Alessia Miano, Samuel Santangelo, Daniele Salvo, Marco Bertè e Sebastiano Torre.

Allo Startup Weekend Messina hanno partecipato 55 ragazzi, suddivisi in 8 team. I professionisti e gli imprenditori che, in qualità di Mentor, li hanno affiancati durante tutto l’evento erano, invece, 11.

«Siamo davvero soddisfatti di questa terza edizione dello Startup Weekend Messina – ha affermato Fabio Bruno, Presidente di Startup Messina – perché i giovani continuano a rispondere con entusiasmo alla possibilità concreta ma certamente non facile di fare impresa, di mettersi in gioco e di imparare».

L’obiettivo primario della manifestazione è, infatti, creare un ecosistema imprenditoriale, facendo incontrare chi fa impresa con ragazze e ragazzi che si avvicinano a questo mondo per la prima volta. Un’occasione unica, quindi, che ha dato la possibilità ai partecipanti di far conoscere la propria idea di business e di iniziare a svilupparla.

Dopo il successo delle prime due edizioni, grazie alle quali sono nate tre startup ancora oggi attive, la speranza, adesso, è vedere i giovani vincitori di quest’anno continuare il loro percorso verso il mondo dell’imprenditoria.

L’evento è patrocinato dal Comune di Messina, dall’Università degli studi di Messina, dall’Università degli Studi di Catania, dall’Accademia Belle Arti Catania e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.








L’Associazione Startup Messina organizza un Bootcamp per presentare lo Startup Weekend 2017

Si terrà oggi pomeriggio, sabato 18 novembre, dalle ore 18:30 alle ore 20:00, presso i locali della libreria Colapesce di via Mario Giurba 8, il primo Bootcamp Startup Weekend Messina.

L’evento, organizzato dall’Associazione Startup Messina, è il primo di una serie di incontri finalizzati a presentare e spiegare nel dettaglio la tre giorni dedicata all’innovazione e all’imprenditoria che si svolgerà nella città dello Stretto nei giorni 24, 25 e 26 Novembre presso i locali del Palazzo della Cultura di Viale Boccetta 343.

L’ingresso al Bootcamp è gratuito e  rappresenta  un’ottima occasione per tutti coloro che hanno ancora dei dubbi e vogliono delle delucidazioni sullo Startup Weekend.

Durante tutta la durata dell’evento sarà possibile anche acquistare il proprio biglietto a prezzo scontato, (opportunità valida solo per i presenti).

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.swmessina.it