← Techstars Blog

Si è svolta ieri, nei locali del Palazzo della Cultura, la cerimonia conclusiva dello Startup Weekend Messina: la tre giorni dedicata all’innovazione e all’imprenditoria organizzata dall’Associazione Startup Messina.

Il team di Ficus al momento della premiazione

A trionfare è stata l’idea di Ficus, team formato da David da Cruz Wentacem, Nello Cutugno, Leonardo Siciliano e Agata Saitta che hanno proposto il lancio sul mercato di una bevanda ottenuta dall’estratto del fico d’India e dalle sue pale, con proprietà antinfiammatorie, rinvigorenti, antiossidanti.

Il team di EasyCasa24

Il secondo posto, invece, è stato conquistato da Easy Casa 24, gruppo formato da Giovanni d’Italia, Enrico Occhipinti, Giada La Croce, Mattina Rapisarda e Armando Ruggeri. Loro l’idea di creare una piattaforma web che metta in contatto chi ha un problema in casa con liberi professionisti e aziende che si occupano di pratiche domestiche (Esempio: elettricisti, idraulici ecc…)

Il team di Fast Freeze

Medaglia di bronzo, infine, per Fast Freeze che ha presentato un’innovativa borraccia che trasforma una bevanda calda in fresca sul momento, semplicemente applicando una leggera pressione alla base della del prodotto. A comporre il team, in questo caso, erano Gabriel Zumbo, Mario Milea, Alessia Miano, Samuel Santangelo, Daniele Salvo, Marco Bertè e Sebastiano Torre.

Allo Startup Weekend Messina hanno partecipato 55 ragazzi, suddivisi in 8 team. I professionisti e gli imprenditori che, in qualità di Mentor, li hanno affiancati durante tutto l’evento erano, invece, 11.

«Siamo davvero soddisfatti di questa terza edizione dello Startup Weekend Messina – ha affermato Fabio Bruno, Presidente di Startup Messina – perché i giovani continuano a rispondere con entusiasmo alla possibilità concreta ma certamente non facile di fare impresa, di mettersi in gioco e di imparare».

L’obiettivo primario della manifestazione è, infatti, creare un ecosistema imprenditoriale, facendo incontrare chi fa impresa con ragazze e ragazzi che si avvicinano a questo mondo per la prima volta. Un’occasione unica, quindi, che ha dato la possibilità ai partecipanti di far conoscere la propria idea di business e di iniziare a svilupparla.

Dopo il successo delle prime due edizioni, grazie alle quali sono nate tre startup ancora oggi attive, la speranza, adesso, è vedere i giovani vincitori di quest’anno continuare il loro percorso verso il mondo dell’imprenditoria.

L’evento è patrocinato dal Comune di Messina, dall’Università degli studi di Messina, dall’Università degli Studi di Catania, dall’Accademia Belle Arti Catania e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Fabio Bruno